0522.951567             studio@tomaoris.eu
 0522.951567             studio@tomaoris.eu
Chiamaci Subito
DOVE SIAMO

Via Olimpia, 1, Bagnolo In Piano,
Reggio Emilia, Italy

Orari di apertura
Lun - Ven08:00 - 19:00
Sabato09:00 - 13:00
Chiamaci Subito
DOVE SIAMO

Via Olimpia, 1, Bagnolo In Piano,
Reggio Emilia, Italy

Orari di apertura
Lun - Ven08:00 - 19:00
Sabato09:00 - 13:00

Parodontologia

CHE COS’È LA PARODONTOLOGIA
Con il termine Parodontologia si intende quella branca dell’Odontoiatria che si occupa della salute e delle patologie dei tessuti di supporto e sostegno dei denti: gengive, legamento parodontale e osso alveolare.

Le malattie dei tessuti parodontali sono la gengivite e la parodontite (chiamata anche piorrea). Tali malattie croniche nella maggior parte dei casi sono delle infezioni batteriche e, se non adeguatamente trattate, portano irreversibilmente alla mobilità e alla perdita dei denti.

La parodontite

La parodontite è la malattia del parodonto causata dai batteri presenti nella placca e nel tartaro. Questi batteri causano un’infezione che intacca la gengiva e gli elementi che tengono il dente fissato alla mandibola, indebolendoli e portando alla mobilità del dente o addirittura alla perdita dello stesso.

Le cause della parodontite sono soprattutto la scarsa igiene orale ma può influire anche il fumo, lo stress e alcuni farmaci. Inoltre è dimostrato che i pazienti che soffrono di diabete sono più soggetti alla malattia parodontale.
Il trattamento varia a seconda del grado di gravità della malattia e della risposta da parte del paziente.

La parodontologia ha come principale missione la prevenzione, la diagnosi delle malattie dei tessuti parodontali e il loro ripristino funzionale ed estetico. Tra le patologie più gravi troviamo la parodontite o piorrea che, se non adeguatamente trattata, è una delle principali cause della perdita di elementi dentari e può essere associata ad altre malattie croniche come il diabete e le patologie cardio vascolari.

Normalmente, la parodontite si verifica quando si viene a formare un accumulo di placca batterica tale da consentire la prevalenza di popolazioni batteriche nel solco gengivale. Questi batteri sono quindi in grado di causare una vera e propria infezione e, di conseguenza, di provocare la stimolazione del nostro sistema immunitario. ll processo infiammatorio colpisce, in generale, l’apparato di sostegno del dente. Può essere interessata la sola gengiva, in questo caso si avrà la gengivite; nel caso invece vengano colpite anche le strutture sottostanti, osso e legamento parodontale, si avrà la parodontite.

Parodontologia

CHE COS’È LA PARODONTOLOGIA
Con il termine Parodontologia si intende quella branca dell’Odontoiatria che si occupa della salute e delle patologie dei tessuti di supporto e sostegno dei denti: gengive, legamento parodontale e osso alveolare.

Le malattie dei tessuti parodontali sono la gengivite e la parodontite (chiamata anche piorrea). Tali malattie croniche nella maggior parte dei casi sono delle infezioni batteriche e, se non adeguatamente trattate, portano irreversibilmente alla mobilità e alla perdita dei denti.

La parodontite

La parodontite è la malattia del parodonto causata dai batteri presenti nella placca e nel tartaro. Questi batteri causano un’infezione che intacca la gengiva e gli elementi che tengono il dente fissato alla mandibola, indebolendoli e portando alla mobilità del dente o addirittura alla perdita dello stesso.

Le cause della parodontite sono soprattutto la scarsa igiene orale ma può influire anche il fumo, lo stress e alcuni farmaci. Inoltre è dimostrato che i pazienti che soffrono di diabete sono più soggetti alla malattia parodontale.
Il trattamento varia a seconda del grado di gravità della malattia e della risposta da parte del paziente.

La parodontologia ha come principale missione la prevenzione, la diagnosi delle malattie dei tessuti parodontali e il loro ripristino funzionale ed estetico. Tra le patologie più gravi troviamo la parodontite o piorrea che, se non adeguatamente trattata, è una delle principali cause della perdita di elementi dentari e può essere associata ad altre malattie croniche come il diabete e le patologie cardio vascolari.

Normalmente, la parodontite si verifica quando si viene a formare un accumulo di placca batterica tale da consentire la prevalenza di popolazioni batteriche nel solco gengivale. Questi batteri sono quindi in grado di causare una vera e propria infezione e, di conseguenza, di provocare la stimolazione del nostro sistema immunitario. ll processo infiammatorio colpisce, in generale, l’apparato di sostegno del dente. Può essere interessata la sola gengiva, in questo caso si avrà la gengivite; nel caso invece vengano colpite anche le strutture sottostanti, osso e legamento parodontale, si avrà la parodontite.

Prenota il tuo appuntamento ora

Chiamaci al 0522.951567

Prenota il tuo appuntamento ora

Chiamaci al 0522.951567

Prenota Ora

Tondelli e Malaguti Odontoiatria offrono trattamenti di alta professionalità. Compila il seguente modulo e richiedi maggiori informazioni. Ti ricontatteremo al più presto.

0522.951567 studio@tomaoris.eu

Prenota Ora

Tondelli e Malaguti Odontoiatria offrono trattamenti di alta professionalità. Compila il seguente modulo e richiedi maggiori informazioni. Ti ricontatteremo al più presto.

0522.951567 studio@tomaoris.eu

FAQ - DOMANDE PIÙ FREQUENTI

Perchè le gengive sanguinano?

La causa è un processo infiammatorio che se è marginale si definisce gengivite, ma se non viene risolto porta alla parodontite. Quest’ultima, se non trattata, porta alla perdita dei denti.

Che cosa significa avere la parodontite?

Il termine parodontite viene usato per descrivere la malattia parodontale, ossia delle gengive e dei tessuti di supporto del dente. Essa è caratterizzata, nelle forme gravi ed aggressive, da: sanguinamento gengivale, dolore, gonfiore con ascessi con conseguente crescente mobilità ed eventuale perdita dei denti.

Se la pulizia radicolare non basta, come si agisce sulla malattia parodontale?

Qualora la morfologia dei difetti creati dalla malattia paradontale renda impossibile bloccare la progressione della malattia con tecniche non chirurgiche è indicato un approccio chirurgico: durante la seduta operatoria i difetti ossei verranno ripuliti, l’osso rimodellato e, laddove necessario e possibile, anche rigenerato.

Quali sono le cause che fanno muovere i denti?

Una delle principali cause della mobilità dei denti è la parodontite, un’infezione che provoca una progressiva distruzione dei tessuti di sostegno dei denti mediante una risposta infiammatoria.

È normale che con l’età le gengive si ritirino, i denti comincino a dondolare e cadano?

No, i denti sani non dondolano né cadono spontaneamente, nemmeno a cento anni! Il ritiro delle gengive, la aumentata mobilità dei denti, lo sventagliamento dei denti frontali e la perdita spontanea di denti sono segni della malattia parodontale. Chiedici informazioni per interrompere o evitare questo fenomeno.

La malattia parodontale è contagiosa?

Se ne soffri, è probabile che uno almeno dei tuoi genitori ne abbia sofferto, e che i tuoi figli e nipoti possano essere predisposti. Suggerisci loro di farsi controllare.

Come faccio a sapere se ho la parodontite?

Gengive che sanguinano, mobilità dentaria aumentata, denti che si spostano o che cadono sono segni della parodontite. La diagnosi viene effettuata con un esame clinico (sondaggio parodontale) e controlli radiografici, che permettono di valutare lo stadio della malattia e le cure più opportune.

Chiama ora
Chatta con Noi!