0522.951567             studio@tomaoris.eu
 0522.951567             studio@tomaoris.eu
L'implantologia dentale è dolorosa?

In studio, la maggior parte dei pazienti che necessita la sostituzione di un dente ci chiede “ma l’implantologia dentale è dolorosa?”. Visto che spesso il dolore è il motivo che frena le persone dal prendersi cura del proprio corpo, è arrivata l’ora di far chiarezza!

Prenota una visita!

Cos’è l’implantologia dentale?

L’implantologia è una tecnica odontoiatrica che permette di ricostruire o sostituire dei denti mancanti. Così è possibile ridare la possibilità di masticare e recuperare tutte le funzioni della bocca alle persone che non possono più farlo.

Gli impianti sono dei perni in titanio posizionati chirurgicamente nell’osso e sui quali si pongono corone intere o ponti.

Il trattamento con impianti, generalmente, è eseguito da un team composto dal chirurgo, il tecnico di laboratorio e l’attrezzista. Il chirurgo posiziona l’impianto, il tecnico di laboratorio fabbrica la corona e il protesista per posizionare la corona.

L'implantologia dentale è dolorosa?

Perché ricorrere all’implantologia dentale?

La sostituzione di un dente mancante è importantissima perché permette di correre al riparo da una serie di complicanze che potrebbero insorgere nel momento in cui ciò non viene fatto. L’assenza di un dente può causare:

  • lo spostamento degli altri denti adiacenti, semplicemente masticando.
  • il collasso delle parti del viso: più tempo passa senza che il dente perduto venga rimpiazzato e più sarà possibile che si sviluppino rughe e solchi, causando un prematuro invecchiamento.
  • l’osso mascellare inizia a perdere il suo spessore, assottigliandosi gradualmente rendendo più complessa la riabilitazione attraverso l’implantologia.
  • la funzione masticatoria viene fortemente compromessa, si tende a masticare sempre dalla parte opposta o sulle gengive, portando a una grave alterazione del piano di masticazione e rischio di indurre una degenerazione dei tessuti che vengono costantemente traumatizzati fino all’insorgere di tumori.

A che età si può installare l’impianto dentale?

Uno dei vantaggi dell’implantologia dentale è che non vi sono a limiti d’età. È dimostrabile, infatti, che il buon esito del trattamento non è vincolato dagli anni del paziente. L’unica avvertenza è per i pazienti sotto i 20 anni perché sono ancora in fase di crescita ossea.

L’implantologia dentale è dolorosa?

Assolutamente no! L’intervento si effettua sotto anestesia per ridurre ogni possibilità di disagio e riguarda comunque un’area del corpo quasi priva di nervi.
L’anestesia in questione è locale:  si utilizzano anestetici appositi per la chirurgia orale, l’efficacia di essi permette di non avvertire alcun dolore.

L’implantologia dentale è dolorosa?

Assolutamente no! L’intervento si effettua sotto anestesia per ridurre ogni possibilità di disagio e riguarda comunque un’area del corpo quasi priva di nervi.
L’anestesia in questione è locale. Si utilizzano anestetici appositi per la chirurgia orale, l’efficacia di essi permette di non avvertire alcun dolore.
Per ridurre l’ansia di alcuni pazienti si potrebbero somministrare anche degli ansiolitici.
Al termine dell’operazione verranno prescritti tutti i farmaci necessari al fine di controllare efficacemente l’insorgenza del dolore post-operatorio.

L'implantologia dentale fa male?

Come ci si prende cura dei denti dopo l’implantologia?

L’impianto dentale non necessita di alcuna cura specifica, i denti si lavano esattamente come  quelli naturali. Si possono utilizzare quindi spazzolino e filo interdentale. L’unica accortezza è di dar maggior importanza alle visite di controllo presso il proprio studio dentistico di riferimento.

 

Vuoi maggiori informazioni? Visita la pagina dedicata

Richiedici maggiori informazioni

Chiamaci al 0522.951567

Contattaci

Tel: 0522.951567





SEGUICI SU

Chiama ora
Chatta con Noi!